Corsi

PO FESR Sicilia 2014-2020
AVVISO PUBBLICO
Azione 3.1.1.04a
BONUSICILIA
CONCESSIONE CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO A FAVORE DELLE
MICROIMPRESE ARTIGIANE, COMMERCIALI, INDUSTRIALI E DI
SERVIZI.
L.R. n. 9 del 12 maggio 2020, articolo 10, comma 16


OBIETTIVI E FINALITÀ

Il presente Avviso, al fine di sostenere le microimprese artigianali, commerciali, industriali e di servizi con sede operativa nel territorio della Regione Siciliana, appartenenti ai settori colpiti dall’attuale crisi economico-finanziaria causata dall’emergenza sanitaria “COVID-19”, in attuazione dell’articolo 10, comma 16, della precitata legge regionale, definisce i criteri e le modalità di concessione del contributo a fondo perduto BONUSICILIA, nell’ambito della strategia complessiva del P.O. FESR 2014-2020.


SOGGETTI BENEFICIARI

1. Possono presentare l’istanza di contributo a fondo perduto:
A. le microimprese artigiane, commerciali, industriali e di servizi, come classificate ai sensi dell’Allegato 1 – Articolo 2, comma 3, del REGOLAMENTO (UE) N. 651/2014, che:
– sono regolarmente costituite e iscritte come attive nelle pertinenti sezioni del Registro delle Imprese istituito presso la CCIAA territorialmente competente;
– hanno la sede legale e/o operativa nella Regione Siciliana;
– hanno avuto l’attività economica sospesa (per attività economica si intende quella riferita al codice ATECO1 ) ai sensi dei D.P.C.M. 11 Marzo 2020 e 22 Marzo 2020 e delle Ordinanze del Presidente della Regione Siciliana emanate nell’ambito dell’emergenza COVID-19, sempre ché non si siano avvalse delle deroghe di cui all’art .1 comma 1 lettere d) e g) del D.P.C.M. 22 Marzo 2020 e successive modificazioni (Allegato 1 – Tabella codici ATECO);
B. le microimprese alberghiere (cod. ATECO 55.10.00), come classificate ai sensi dell’Allegato 1 – Articolo 2, comma 3, del REGOLAMENTO (UE) N. 651/2014, che
– sono regolarmente costituite e iscritte come attive nelle pertinenti sezioni del Registro delle
Imprese istituito presso la CCIAA territorialmente competente;
– hanno la sede legale e/o operativa nella Regione Siciliana;
– non hanno esercitato l’attività economica, oppure hanno registrato una riduzione del fatturato di almeno il 25% nel periodo marzo/ aprile 2020 rispetto al fatturato del periodo marzo/aprile 2019.
2. Le microimprese di cui al presente articolo potranno presentare esclusivamente una sola
richiesta di contributo per partita iva. In caso di più sedi sul territorio delle Province si rimanda a quanto previsto dal punto 2 del precedente art.3. In caso di microimprese tra loro collegate, ai sensi dell’art.3 dell’Allegato 1 al Regolamento 651/2014 si potrà presentare solo una istanza.
3. Non possono partecipare al presente avviso:
– le persone fisiche titolari di partita iva aventi diritto alla percezione delle indennità previste dagli artt. 27, 38 e 44 del DL 17 marzo 2020 n.18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020 n.27.


IMPORTO DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO

1. Il contributo è concesso, ai sensi del “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19” e del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34 e che è stato oggetto di decisione comunitaria (aiuto SA 57021 approvato con decisione C(2020) 3482 final del 12/05/2020), nella misura massima di € 35.000,00 per ciascuna impresa richiedente, e prevede:
a. una tantum pari a 5.000 euro, per le imprese costituite ed avviate dopo il 31/12/2018;
b. una tantum pari a 6.000 euro, per le imprese costituite ed avviate prima del 01/01/2019 e che, nell’anno di imposta 2018, si trovavano in regime fiscale forfettario;
c. una tantum pari a 5.000 euro più un importo pari al 40% del fatturato medio di due mesi (periodo standard di chiusura delle attività), calcolato sulla base del fatturato/volume d’affari anno 2018, come da dichiarazione IVA (anno 2018) per le imprese costituite ed avviate prima del 01/01/2019 e che, nell’anno di imposta 2018, si trovavano in regime fiscale ordinario, nel rispetto del limite massimo complessivo di € 35.000,00.
2. Il contributo di cui al comma 1 è cumulabile con eventuali altre misure di aiuto, ai sensi del paragrafo 3.1 della COM(2020) 1863 final del 19 marzo 2020 (G.U. del 20 marzo 2020) “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19” e successive modificazioni.


TERMINI E MODALITA’ DI RICHIESTA DEL CONTRIBUTO

1. L’avviso è visionabile sul sito della Regione Siciliana, al link https://siciliapei.regione.sicilia.it
2. Pena l’esclusione, le istanze devono essere compilate on line (secondo lo schema in Allegato 2), accedendo con credenziali SPID alla piattaforma disponibile all’indirizzo https://siciliapei.regione.sicilia.it e firmate digitalmente dal legale rappresentante.
3. Dal giorno 21 settembre 2020, alle ore 9.00 e fino alle ore 23:59 del giorno 4 ottobre 2020 è possibile procedere alla compilazione della istanza collegandosi all’indirizzo https://siciliapei.regione.sicilia.it . Dalle ore 9.00 del giorno 5 ottobre 2020 alle ore 23:59 del giorno 9 ottobre 2020, è possibile procedere all’invio dell’istanza, che determina l’ordine cronologico di presentazione. Al raggiungimento di un numero di richieste di contributo pari al 120% della dotazione finanziaria lo sportello sarà chiuso e la piattaforma non accetterà più ulteriori istanze, anche se non è ancora scaduto il termine del 09 ottobre 2020.
4. Dal giorno 18 settembre 2020 sono pubblicate le istruzioni per la compilazione della richiesta di contributo sulla piattaforma disponibile al link https://siciliapei.regione.sicilia.it.
5. Il modulo di istanza deve essere compilato tassativamente in ciascuna delle parti di cui si compone. Una volta compilato il modulo, occorre scaricare il documento generato dalla piattaforma (in formato .pdf), procedere alla firma digitale a cura del legale rappresentante ed al caricamento sulla piattaforma.
6. L’istanza è resa nella forma di dichiarazione sostitutiva di certificazione/atto di notorietà, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, ed è soggetta alla responsabilità, anche penale, di cui agli artt. 75 e 76 dello stesso in caso di dichiarazioni mendaci.
7. Saranno considerate irricevibili le richieste di contributo:
a) predisposte secondo modalità difformi e inviate al di fuori dei termini previsti dal presente Avviso;
b) predisposte in maniera incompleta e/o non conforme alle disposizioni di Legge e del presente Avviso e non firmate digitalmente dal legale rappresentante.


CLICCA AL SEGUENTE LINK PER LEGGERE IL BANDO: file:///C:/Users/hp/Downloads/PO%20FESR%20Sicilia_AVVISO%20contributo%20COVID.pdf

Rispondi

WhatsApp
Invia messaggio!